Tornano le “Specchìadi”, quarta edizione del Palio dei Rioni

Il 5, 6 e 7 Luglio in Piazza del Popolo a Specchia

SPECCHIA – “Gridatelo ai 4 venti… che tornano le Specchìadi!” è l’urlo di battaglia della nuova edizione dell’iniziativa che si svolge in uno dei borghi più belli d’Italia.

Otto rioni, dodici giochi d’altri tempi, un’intera comunità coinvolta: il 5,6, 7 Luglio Specchia sarà animata dal Palio.

Una manifestazione nata nel 2016 da un’idea di Raffaele Maisto e Maria Letizia Pecoraro e realizzata grazie al prezioso aiuto e alla sinergia tra diverse associazioni del territorio: la Fidas (che proprio quest’anno festeggia il 40esimo anno di attività a Specchia), Librarti (già nota per la bellissima Passeggiata Letteraria nel Borgo) e l’Associazione Culturale/Sportiva “Eugenia Ravasco” – ideatrice nel periodo invernale del Presepe Vivente nel Borgo Antico.

Un tris di associazioni a cui quest’anno si aggiunge anche il Forum dei Giovani di Specchia – che curerà il racconto social dell’evento – in una piccola social room allestita per l’occasione in Piazza del Popolo.

Data l’importanza e la crescente rilevanza assunta per la comunità, l’evento gode anche quest’anno del patrocinio del Comune di Specchia e della locale Pro Loco.

“Le Specchìadi – afferma Raffaele Maisto- sono un’occasione, in una società che ci invita ogni giorno a correre, di fermarci un attimo a pensare a quanto era bello un tempo divertirsi con poco. Soprattutto a quanto il gioco, lo sport, possano essere ancora oggi e sempre portatori sani di valori come la cooperazione, lo spirito di squadra, l’incontro con l’altro, la pazienza dell’aspettare i tempi di ciascuno e anche l’alleanza fra le varie generazioni. Le squadre che infatti rappresentano i rioni sono squadre composte da diverse fasce d’età. Ci sono i bambini, gli adolescenti, i giovani e gli adulti. E come caposquadra per ogni rione ci sarà un signore o una signora di 60 anni o “ca camina alli 60”. Insomma – conclude Maisto- tutto il paese arriva in piazza per giocare, ridere, incontrarsi, divertirsi, in quella che alla fine di tutto è una bellissima festa di comunità.”

I rioni Matine, Campu Sportivu/Salite, Santa Fumìa/San Nicola, Chiazza, Caleddu, Verardo, Termete e Puzzu Nou si sfideranno al gioco del Fazzoletto, a Quattru Cantuni, nella Corsa coi Sacchi, nel Salto alla Corda di Gruppo e poi ancora nel Gioco degli indovinelli in dialetto salentino o nel Gioco della Sedia.

L’inaugurazione dell’evento è prevista per venerdì 5 alle 20.00 in zona Matine, rione vincitore della scorsa edizione, con l’apposizione di una targa in un’aiuola. I giochi cominciano dalle 21.00 in Piazza. Il sabato sera mentre le squadre saranno impegnate con la Caccia al Tesoro nel Borgo Antico, nel centro storico ci saranno gonfiabili per bambini, torneo di scopa fra i caposquadra e musica popolare con il  SALENTO FOLK GROUP. La domenica, dalle 20.30, la finalissima con la proclamazione del rione vincitore della Quarta Edizione.

Redazione

Salentopress.it si propone di offrire quotidianamente notizie e opinioni principalmente dal Salento. La redazione è composta da giornalisti, aspiranti tali e opinionisti, accomunati dal desiderio di contribuire al mondo dell’informazione in maniera libera, plurale, accessibile, gratuita. Salentopress.it, lego ergo sum.

Redazione ha 109 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *